Novità Sagra della Città di Asti 2019

novita sagra asti

Tutte i cambiamenti e le novità della Sagra di Asti 2019

Nonostante il Festival delle Sagre, il più grande ristorante a cielo aperto d’Europa, venga riproposto ogni secondo weekend del Settembre Astigiano da ormai 45 anni, ogni edizione ha novità o piccoli cambiamenti.
Infatti già l’edizione del 2018, per il primo anno successiva al palio, ha visto il ritorno di Mombercelli con la sua “friciula” e l’assenza invece di Portacomaro con il fritto misto.

Piazza Campo del Palio, festival delle Sagre astigiane

Quest’anno, le novità Sagre 2019 sono diverse:

Novità Sagra delle Sagre 2019- Il Menù

Portacomaro conferma la sua assenza, mentre invece Mombercelli conferma nuovamente la sua presenza con la richiestissima friciula. Ci sono alcune novità che riguardano il menù delle sagre 2019, infatti, la Proloco di Castellero non porterà più il “Fundent” (fondente e nocciole), bensì quest’anno propone i Biscotti del parroco alle nocciole con bicchiere di Moscato a € 3,50.

Inoltre un’altra grande novità del menù della Sagra delle sagre 2019 è la variazione di prezzi per la maggior parte dei dolci. L’aumento tra i 10 e i 30 centesimi riguarda i dolci di Antignano, Callianetto, Casabianca, Castellero, Castello d’Annone, Corsione, Cortazzone, Costigliole, Moncalvo, Mongardino, Montechiaro, palucco, Quarto d’Asti, Santa Caterina di Rocca d’Arazzo, Serravalle e Sessant. Il prezzo dei dolci così è stato unificato per quasi tutte le Proloco a €2.00.

Ma non sono solo i dolci ad aver avuto un piccolo rincaro nel menu delle sagre 2019, infatti alcune Proloco hanno aumentato il loro piatto principale di qualche centesimo. Isola d’Asti, per esempio, ha sempre venduto il “Baciuà”, il soffice zampino di maiale lessato, posto sotto aceto aromatizzato, impanato e fritto in padella con bagnetto a €3,80, dal 2019 il prezzo è €4,00. Il piatto della tradizione di Montiglio, l'”Uovo al tegamino con tartufo e polenta, ha aumentato di 0.50€ il piatto, passando da €4,00 a €4,50. La famosissima farinata di Nizza Monferrato, la cosiddetta “Belecauda” (dal piemontese “bella calda”), per la sua temperatura appena uscita dal forno, costerà €3,30 anzichè €3,20. Infine anche la Proloco di San Damiano ha aumentato il prezzo della Salsiccia alla Barbera di 0,30€, così da quest’anno costerà €4,00.

Carro sfilata festival delle sagre sfilata storica

Novità Sagra di Asti 2019- La Sfilata

Inoltre, Domenica 8 Settembre, durante la sfilata delle sagre 2019, ci saranno delle ulteriori novità. Infatti ben sette delle Proloco sfilanti, hanno cambiato il tema della loro sfilata. Come già si sa, la sfilata delle sagre, suddivisa per stagioni è composta da circa 3000 sfilanti, questi, ogni anno propongono un tema descrittivo dei primi anni del ‘900. Le novità della sfilata delle sagre 2019 vedono cambi di tema per:

  • Antignano, fino all’anno scorso rappresentava i contadini che, abbandonavano il lavoro della terra per andare a lavorare come operai in Fiat. Quest’ anno la sua sfilata rappresenterà l’attesa e la partecipazione alla Fiera Carolingia.
  • Cortazzone, dopo la spettacolare rappresentazione del funerale degli ultimi anni, quest’anno i figurati saranno in festa con le campane che suonano la “Baudetta”.
  • Costigliole quest’anno porterà un tema ancora attuale, ossia “la Grandine”, ricordando la grande grandinata del 1968 che devastò il territorio.
  • Moncalvo riporterà un tema che aveva già presentato, il Mercato del Giovedì, con ambulanti e banchi del ‘900.
  • Rocchetta Tanaro un nuovo tema a rappresentare le classi sociali, presentando il fidanzamento tra la figlia di un fattore.
  • Viarigi presenta la fase di fienagione del mese di Maggio nei prati e campi monferrini.
  • Villanova animerà la sfilata con i “furnasin” e i “bartulè”, che rallegravano la fornace della Stazione.

Scopri il nuovo programma del 2019